Non è una partita semplice quella che vede l’italiano impegnato sul Suzanne Lenglen di Parigi contro Domic Thiem. Bolelli tiene la battuta nel primo gioco con relativa semplicità. Si allunga invece il primo turno di servizio dell’austrico che finisce per perdere la battuta a favore dell’italiano che ha quindi un buon avvio di partita. 3 a 1 per l’italiano con Thiem che vince il proprio turno di servizio. Sarà nel turno successivo di battuta che l’italiano si disunisce colpendo male un dritto e un rovescio concedendo l’opportunità a Thiem di recuperare subito il break di svantaggio e l’austriaco non si farà sfuggire l’occasione per rimettere la partita in parità.
Una partita in po’ fredda, più condizionata da errori che da un gioco vivace, continua a seguire primo set, la regolarità dei turni di servizio fino al 4 pari. Una discesa a rete procura all’austrico una palla break ottimamente annullata da Bolelli, così come le successive e consecutive, infatti Thiem ne avrà a disposizione altre due prima che Bolelli riesca a tenere il proprio turno di battuta. 
Il break avverrà nel gioco successivo con Bolelli che cede la battuta a zero dopo aver commesso due errori di dritto. Il set si chiuderà per 75 senza colpi di scena con Thiem che tiene la battuta sul 65.

La partita procede in modo anonimo senza spunti di gioco interessanti. L’austriaco va subito avanti 2-0 nella seconda partita. Servirà sul 4-1 per portarsi sul 5-1 e chiudere 6-1. Le difese dell’italiano sembrano affievolirsi. All’inizio del terzo set Bolelli chiede l’intervento del medico per sistemare la fasciatura (Kinesio Tape) del ginocchio sinistro.

Il terzo set finisce 63 per Thiem. Bolelli dopo un periodo sfortunato torna a correre su campi più blasonati. Speriamo che questo possa portargli fiducia per il proseguo della stagione. 

Annunci