Le parole di Mario Monti riguardo a San Francesco dovrebbero almeno cercare di essere meno proiettive verso gli italiani che cerca di spogliare dai propri beni. A quanto si evince dalle ultime leggi. Inizi lui. Appaiono ipocrisie cattoliche. Magari continui facendo pagare l’Imu alla Chiesa e togliendo qualche beneficio. Ma la scusa principale è che questi soldi vanno in aiuti, a coloro che non ne hanno bisogno. Non erano già poveri come S. Francesco?

Qui abbiamo un uomo relativamente ricco che parla di un uomo povero e dice che è un esempio da seguire. Mi aspetterei qualche azione…se non fosse che certe frasi si sentono troppo spesso e suonano sin troppo retoriche. Auguroni bocconiani.
L’intervista completa la trovate sotto e non è da perdere, riconcilia con il sincero spirito natalizio.

Che Francesco d’Assisi, il ricco giovane capace di lasciare tutto per seguire un ideale, ispiri quanti più giovani possibile ad un generoso impegno civile e professionale, in modo da realizzare se stessi e contribuire alla crescita morale e civile del nostro Paese e dell’Europa

Continua

Annunci