Gli insegnati sarebbero cattivi perché non sono disponibili a fare ore in più, non retribuite, abbassando così il livello della didattica. Mario dai! Dilla tutta, quando la dici. Le ore in più sarebbero state usate per fare supplenze, considerato che non ci sono i soldi per pagare altri insegnanti. Del buonismo colpevolizzante del prete siamo tutti un po’ stanchi. In Italia non si accetta più nemmeno di lavorare gratis che paesaccio.

Eppure ieri il Presidente del Consiglio ha affermato dal palco di Fabio Fazio che “Nella sfera del personale della scuola abbiamo riscontrato anche grande spirito conservatore”, come la “grande indisponibilità a fare due ore in più a settimana che avrebbe significato più didattica e cultura ”.

Leggi sul fatto quotidiano

Annunci