Va bene che la forma è importante ma così si esagera.

E’ in questo quadro che il presidente Assad ha indetto per il 7 maggio elezioni legislative sulla base della Costituzione approvata con il referendum del mese scorso, definito vergognoso da potenze occidentali e paesi arabi. Visto che i deputati continuano ad essere scelti dal regime e viste soprattutto le violenze in corso, il Dipartimento di Stato americano ha definito “ridicolo” tenere elezioni in questa fase.

viaSiria: dopo 8.000 morti Assad indice elezioni – Cronaca – ANSAMed.it.

Annunci