Il prossimo passaggio sarà l’eliminazione fisica del presunto diffamatore?

Testi, ricordi, testimonianze, fotografie, interviste, perfino rappresentazioni teatrali come quella tenuta dai ragazzi di uno dei paesi della comunità del Vajont: tutto questo e altro è stato oscurato sulla Rete, per decisione del giudice che ha stabilito di rendere inaccessibile l’intero sito www.vajont.info per via di una frase sarcastica nei confronti dei parlamentari Maurizio Paniz e Domenico Scilipoti.

Avete capito: non è stato deciso né di aspettare un’eventuale sentenza per diffamazione (è un “sequestro preventivo”) e neppure di far togliere solo le frasi incriminate: il sito è stato oscurato per intero.

via Piovono rane – Blog – L’espresso.

Annunci