Il disastro ecologico del Golfo del Messico sembra divenuto un caso di quelli esemplari per evidenziare quanto paga e quanto costa una menzogna a breve  e a lungo termine. Per esaminare la questione non è nemmeno necessario indagare su chi nello specifico abbia ragione o torto, perché spesso le responsabilità si dividono in modo diffuso. Rimane comunque chiaro che una bugia chiama una bugia e tutte hanno un costo che prevede la copertura della verità. Finché le cose vanno bene si incassano i vantaggi ma se un particolare dovesse andare storto magari qualcuno potrebbe avere interesse a indagare, per esempio sui test del cemento utilizzato nelle piattaforme petrolifere. Un risparmio a breve termine si trasforma in costo sul lungo periodo: intanto ci sono le spese legali che non saranno uno scherzo.

All’inizio di dicembre Bp ha accusato Halliburton di aver distrutto prove legate ai test condotti sul cemento usato dalla stessa Halliburton per costruire la piattaforma all’origine del disastro 2.

via Marea nera, Bp ora vuole un rimborso chiede 20 miliardi alla Halliburton – Repubblica.it.

Annunci