E se lo dimentica nel discorso del giorno del ringraziamento. Ha ricordato la crisi del ’29, le due guerre mondiali, la forza dell’America che si è risollevata, ma si è dimenticato dell’aiuto di Dio. Abituati ai premier che vanno a messa dopo aver ricevuto l’incarico e a governi che annoverano dirigenti di opere ecclesiastiche potrà sembrare una cosa strana, ma è la più realistica. Comunque la scelta è costata al presidente americano qualche critica. C’è sempre qualcuno che non crede alla responsabilizzazione, alla quale preferisce la provvidenza o, in alternativa, la catastrofe naturale. Dio? Dio chi?

Annunci