Tutti gli animali sono uguali ma alcuni sono più uguali di altri (George Orwell)

E’ bene pensare diversamente, ma solo nei confronti dei concorrenti di Apple.

La spinosa vicenda è finita davanti ad un Tribunale del Lavoro in terra britannica, teatro dello scontro tra un dipendente locale di Apple e lo stesso colosso di Cupertino. A mettere nei guai Crisp – impiegato presso un negozio della Mela – era stato un commento al vetriolo pubblicato sul suo profilo Facebook.

Dichiarazioni critiche nei confronti di Apple, che avrebbero messo a repentaglio l’immagine e la reputazione guadagnata negli anni dall’azienda statunitense. Almeno secondo gli stessi vertici della Mela, che avevano licenziato Crisp per violazione dei termini del contratto.

viaPI: Se Apple licenzia per un post di troppo.

Annunci