Il fatto che alla British Petroleum sia stato concesso di tornare a scavare nel Golfo del Messico non sembra un buon colpo per Barak Obama. La BP non ha ancora pagato le multe e la situazione nel golfo è ancora lontana dal tornare alla normalità, con pesce e crostacei ancora pericolosi per le donne in gravidanza. Anche gli ecosistemi sono ancora in crisi secondo gli esperti ambientali. Dall’altro lato una legge più stringente sulla sicurezza in campo di estrazione petrolifera non è ancora stata approvata dal Congresso. Così le voci critiche aumentano con la BP che potrà tornare al lavoro. L’associazione più semplice è che se non lavora o se dovessero aumentare gli oneri per la creazione dei pozzi, a causa di una maggiore sicurezza, diventerebbe difficile pagare le multe e le richieste di danni.

A lot of people are not pleased with President Obama after he approved a plan for BP to drill in the Gulf of Mexico, the first of its kind since last year’s Deepwater Horizon explosion. Among the upset factions is the top Democrat on the House Natural Resources Committee, Ed Markey. “Comprehensive safety legislation hasn’t passed Congress, and BP hasn’t paid the fines they owe for their spill, yet BP is being given back the keys to drill in the Gulf,”

viaObama Greenlights BP’s Return to Drilling in the Gulf – National – The Atlantic Wire.

Annunci