Il nuovo che avanza. Wikipedia oscurata sta creando qualche disagio a tutti coloro che avevano da consultarla. La biblioteca è lontana e non è detto che abbiano quello he mi serve. L’Italia è prima nel mondo, un nuovo record. Qui la pagina Facebook per aderire alla protesta contro il terrificante, arretrato, e subdolo ddl intercettazioni. Manca che ristabiliscano pene ridotte per quello che era chiamato “delitto d’onore” e il ritorno al passato non avrebbe bisogno di nessuna macchina del tempo.

Accedere a Wikipedia e ritrovarla oscurata per protesta non era mai accaduto in nessun paese del mondo.
Dalla sera del 4 ottobre l’Italia può gioire per l’ennesimo primato conquistato, in seguito all’iniziativa della community dell’enciclopedia di pubblicare un messaggio per lanciare l’allarme contro il ddl intercettazioni e la norma ‘ammazza blog’. «La decisione di lanciare questa protesta è partita dai wikipediani, con una votazione pubblica», spiega a ‘l’Espresso’ Maurizio Codogno, portavoce di Wikimedia Italia, associazione che promuove i progetti della piattaforma Wiki, «Gli utenti sono convinti che questa legge renda impossibile lavorare sulle biografie di Wikipedia, perché si rischia di diventare un sito di comunicati stampa mandati da chi non è d’accordo su quanto scritto. E questo va contro il principio di libertà che anima Wikipedia».

Via Piovonorane.

Annunci