roger federer inizia a perdere

Roger Federer è agli sgoccioli, ormai è chiaro anche agli intenditori con il prosciutto sugli occhi. Niente da eccepire, il prosciutto piace anche a me, ma mangiato. Non lo utilizzerei mai per togliere le zampe di gallina dal contorno occhi. Esistono trattamenti migliori. Lo svizzero non chiude due match points e subito si chiama in causa qualche maledizione, la sfiga. Se li avesse trasformati sarebbe stato un killer di precisione. La zampata del campione, la freddezza della classe che viene fuori al momento giusto. Li ha sbagliati e non la prima volta, gli era successo anche un anno fa perciò il caso inizia a diventare caso statistico. Non gli accadeva qualche anno fa e anche questo, forse, qualcosa vuol dire. Il campione ha perso smalto ormai da un po’. Alla fine per essere arrivato dove è nella vita, se proprio vogliamo fare la partita doppia alla casualità statistica, di fortuna ne è entrata di più di quella che è uscita dal bilancio dello svizzero. Quindi godiamoci il viale del tramonto, ci sono dei bei colori all’imbrunire.

Annunci