Non sarebbe stato il ratto nero la causa della diffusione della pesta nera che colpì l’Europa e Londra. Il diffondersi dell’epidemia è stato troppo rapido per essere imputato ai topi. Barney Sloan (autore dello studio) ha dichiarato che si sarebbero dovuti trovare anche numerose quantità di topi morti che non sono state rinvenute. La principale causa di diffusone sarebbe imputabile all’uomo e alle pessime condizioni igieniche del medioevo. Già che ci siamo assolviamo anche le pulci. Non è che sia proprio una grandissima novità. Parziali approfondimenti.

“The evidence just isn’t there to support it,” said Barney Sloane, author of The Black Death in London. “We ought to be finding great heaps of dead rats in all the waterfront sites but they just aren’t there. And all the evidence I’ve looked at suggests the plague spread too fast for the traditional explanation of transmission by rats and fleas. It has to be person to person – there just isn’t time for the rats to be spreading it.”

Annunci