ryan harrison

Era già considerato una sorpresa (“sorpresuccia” è meglio) prima che quelli di tennis.it ne scrivessero il 16 marzo del 2011, quando ha sorpreso in una partita Milos Raonic che è più acclamato di lui dalla stampa specialistica come futuro campione dalle irresistibili qualità. Infatti lo scorso anno nell’ultima prova dello slam eliminò Ivan Ljubicic in quattro set 63, 67(4) , 63, 64.  E’ incontestabile che Ljubicic  avesse al tempo 31 anni, ma ha avuto anche un discreto passato tennistico. Non so come andrà a finire la storia di Harrison anche perché è appena cominciata. Rayan è del 1992. Però dal numero 152 (era la sua classifica a marzo) è già salito al numero 67, e da questa posizione entrerà in tabellone allo US Open. Sembra inoltre che al torneo di Winston-Salem se la stia cavando abbastanza bene. Ha eliminato il rumeno Hanescu in rimonta al terzo set, e non si trattava di una partita semplicissima.
Se entra nei primi 50 del mondo alza la percentuale. Di cosa? Non rimane che leggere un romanzo, per chi arriva qui per la prima volta.

Annunci