In effetti è contro il divorzio, contro l’aborto, contro la contraccezione e influisce sulla diffusione dell’AIDS in Africa, sostenendo idee ormai medioevali, o ancora più arretrate. L’influenza deriva oltre che dal potere economico, dai privilegi, anche dall’essere uno stato indipendente che gode della posizione presso l’ONU di Osservatore Permenente di Stato non menbro. Nonchè dalla forza propositiva di tali idee nei confronti di coloro che hanno meno possibilità di valutazione critica, quindi le fasce della società che sono più deboli. Il 17 settembre a Londra si terrà una marcia per un’ Europa dai valori secolarizzati

Si promuove:

  1. libertà di religione, libertà di coscienza e libertà di parola;
  2. l’uguaglianza delle donne e l’affermazione dei diritti per la riproduzione;
  3. uguali diritti per le persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transgender);
  4. un’ Europa secolare – democratica, pacifica, aperta e giusta, immune dall’influenza dei privilegi religiosi o di altre organizzazioni;
  5. una legge uguale per tutti, nessuna immunità religiosa dalla legge;
  6. la neutralità dello stato in materia di religioni e credenze.

Ci si oppone:

  1. ai privilegi della chiesa di cui all’articolo 17 del Trattato di Lisbona;
  2. lo speciale stato del Vaticano presso le Nazioni Unite;
  3. finaziamenti alle scuole religiose;
  4. i privilegi economici e l’influenza politca del Vaticano.

Londra 17 settembre 2011. Basta con le interferenze.

Annunci