Esaltare Roger Federer sembra ormai diventato uno sport giornalistico molto particolare. Non che il campione svizzero non lo meriti ma la prestazione negli sport dipende anche dall’avversario. Ora con Del Potro ieri sera a me è sembrato l’argentino un po’ arrugginito nel giocare situazioni di gioco delicate. Poi sì, vero, Federer ha concesso solo una palla break, oppure Delpo se ne è conquistata una sola. Ora prima di sbilanciarmi sulla forma dello svizzero aspetterei qualche altra partita, per evitare di vederlo in difficoltà subito dopo che è stato esaltato. Non sarebbe la prima volta.

Annunci