Pubblicato su pianetatennis.com

Vince in tre set Rafael Nadal su Andy Murray e incontrerà (ora lo sappiamo) Roger Federer che ha interrotto la striscia vincente di Novak Djokovic.

Si sono fronteggiati a viso aperto i due giocatori (Murray e Nadal) sia in spinta che utilizzando armi più sottili come le smorzate, discese a rete, e volèe. Lo scozzese è sembrato un po’ lento nelle battute iniziali della partita e Nadal ha giocato un buon tennis di spinta sfruttando le occasioni che gli si sono presentate da subito e lasciando pochi spiragli a Andy che da parte sua ha sprecato alcune occasioni e non ha saputo sfruttare numerose palle break. Murray commetterà addirittura un doppio fallo su una palla del 4 a 3 nel secondo set che ha richiamato alla memoria l’errore simile commesso a Roma contro Novak Djokovic.

Lo scozzese sembra iniziare bene stavolta: volèe, smorzata, volèe, e vincente da dietro. Ma poi il suo gioco rallenta: corre male Murray  su un lungo linea di Nadal, non solo a causa della caviglia. Lo spagnolo utilizza bene il dritto in spinta in alcuni punti, allo scozzese escono due rovesci incrociati larghi di non molto.

Murray esce sempre largo alla sua destra anche con il dritto che perde anche in alcuni punti successivi. Il forcing da dietro fa guadagnare a Nadal un’altra palla break. Passante e break di Nadal in apertura.

Murray sbaglia la direzione di un dritto semplice e perde un punto fatto. La palla del contro break per Murray, dopo smorzata e passante, viene annullata da Rafael, ma poi ci sarà una seconda palla break, che Nadal annulla ancora una volta. Un rovescio sulla rete dello scozzese sciupa la terza palla break. In un gioco molto lungo Rafa tiene il servizio dopo aver annullato tre palle break. 3-1. Nadal.

Nel quinto gioco Murray va subito sotto 15-30 e sembra stentare a prendere il ritmo di gioco come gli è spesso accaduto negli ultimi incontri. Due palle del doppio break per Nadal che chiude per 4-1 con un rovescio incrociato.

Nel sesto gioco Nadal inizia a forzare i colpi e si porta sul 40-15 con lo scozzese che sembra in difficoltà. 5-1 per lo spagnolo con Rafa che ha iniziato a macinare gioco.

Tiene finalmente un servizio lo scozzese per portarsi sul 5-2, ma Nadal serve per il set: un ace ma due errori consegnano una palla break allo scozzese che stavolta recupera uno dei due break. 5-3 Nadal.

Nadal servirà per una seconda volta per il set sul 5-4. Sarà un game molto lungo con 2 set point annullati dallo scozzese e due palle del 5 pari per lo scozzese. Una ottima stop volley di Nadal annulla la palla break.  Nadal chiude al terzo set point con un rovescio in diagonale dopo il forcing dello scozzese di dritto. 6-4 Nadal.

Lo scozzese paga la partenza diesel con i due break subiti in avvio di partita, con Nadal che non ha perso l’occasione di chiudere il set come era capitato agli altri avversari dello scozzese.

Nel secondo set lo Murray si guadagna poi due palle break nel secondo gioco e riesce a sciuparne un’altra e un’altra ancora. Nadal ha convertito, fino ad ora, due palle break su tre e Murray una su sette, il dato è indicativo.

E’ nel quinto gioco del secondo set che Nadal si guadagna tre palle break consecutive e ottiene il break, ma Andy nel sesto gioco se ne conquista a sua volta altre, anche se fino ad ora ne ha trasformata solo una. Solo un doppio fallo di Nadal regala il break allo scozzese che lo porta 3 pari. L’andamento sui turni di servizio è stato altalenante anche a causa del forte vento che ha condizionato il gioco, infatti è nel settimo gioco che Murray va sotto 15-40 sul servizio e dopo alcuni vantaggi e un game molto lungo perde nuovamente il turno di battuta, ma Nadal lo segue a ruota nel game successivo.

Dal quattro pari nella seconda partita le cose cambiano leggermente con i giocatori che riescono a tenere i servizi: Murray gioca un buon turno di battuta per portarsi in vantaggio nel secondo set e Nadal lo segue sul 5 pari. Ma qui c’è un altro break a favore dello spagnolo che avrà l’opportunità di servire per il secondo set. Sono stati troppi gli errori dello scozzese nei momenti decisivi. Il secondo set va a Nadal per 7 a 5.

Nel terzo set Nadal limita ancora gli errori e mette ancora più pressione sull’avversario. Anche in questo caso Rafa strappa il servizio in apertura a Andy che è sembrato aver perso un po’ il filo del proprio gioco e che commette qualche determinate errore in risposta. Il set segue i turni di servizio e l’ottavo gioco si allungherà molto nella consapevolezza per Murray che si tratta dell’ultima possibilità per riuscire a vincere un set, ma Rafa si aggiudicherà l’ennesimo game vinto ai vantaggi. Il terzo set finisce 64 per lo spagnolo.

Rafael Nadal è in finale al Roland Garros 2011 (64, 75, 64) e aspetterà il vincente tra Roger Federer e Novak Djokovic.

La partita è stata molto lunga in durata di tempo con Rafa che ha meritato la vittoria sia per il gioco sia per la capacità di giocare meglio i punti importanti, caratteristica che al momento non sembra sorreggere lo scozzese. Questa condizione unita alle partenze lente risultano determinati in senso negativo per Murray con avversari che sanno alzare il livello del gioco.

Annunci