Sarà il riflesso del sole...

Articolo pubblicato su pianetatennis.com

È stata ancora caratterizzata da sorprese la seconda giornata di gioco del Roland Garros. Esce al primo turno la testa di serie numero sei Tomas Berdych dopo una partita caratterizzata dal punteggio anomalo quanto l’andamento: il ceco era in vantaggio di due set e ha ceduto gli altri due con un duplice 62, per poi cercare disperatamente, ma invano, di vincere la quinta partita. Passa il turno a sue spese il francese Stephan Robert 36, 36, 62, 62, 97.

Ma Berdych non è l’unica testa di serie a uscire, infatti il francese Michael Llodra (22) è stato costretto a cedere in quattro set. Llodra vince il primo al tie break ma poi finisce per cedere con un triplice e secco 63 le altre partite a favore del belga Steve Darcis (67 (5), 63, 63, 63).

Buona la prova anche di Richard Gasquet. Il francese aveva di fronte un ostacolo da non sottovalutare come il ceco Radek Stepanek, giocatore dai buoni fondamentali e un ottimo gioco di volo che è in grado di utilizzare anche in modo praticamente ineccepibile. Il francese è riuscito a reggere il primo set molto lottato e poi ha chiuso con un duplice 63 (75, 63, 63).

Senza problemi invece hanno superato il turno la testa di serie numero due e la testa di serie numero tre. Roger Federer è sembrato in discreta forma contro il non facile avversario Feliciano Lopez. L’unico set complicato è apparso il terzo dove lo svizzero è riuscito a chiudere per sette punti a tre il tie break. Le prime due partite sono invece state giocate con un buon controllo della situazione da parte di Federer (63, 64, 76 (3)).

Bene anche il serbo Novak Djokovic che porta a 38 il numero delle partite vinte consecutivamente dopo aver lasciato solamente sei game all’olandese Thiemo DE Bakker, il quale è apparso sin troppo rinunciatario sin dai primi scambi (62, 61, 63).

Gael Monfils che nel tabellone testa di serie numero nove passa il turno sul tedesco Bjorn Phau, ma lascia un set sulla propria strada. Facile per lui l’ultima partita che si è conclusa 60, (46, 63, 75, 60).

L’argentino Juan Martin Del Potro, che aveva di fronte un avversario da non sottovalutare come Ivo Karlovic, è riuscito a vincere la partita di primo turno. Al rientro in una prova major dopo vari infortuni Del Potro è sembrato tecnicamente centrato anche se negli spostamenti laterali a volte sembrava un po’ di ritardo. Ha funzionato comunque molto bene il suo fondamentale principale, cioè il diritto, che gli ha consentito, dopo la prima frazione terza al tie break, di controllare molti scambi di successivi set. Finisce con il punteggio di:67 (7), 63, 75, 64.

Passa anche il turno in tre set il russo Mikhail Youzhny (12) che è sceso in campo contro il giapponese Go Soeda. 75, 62, 64, il punteggio finale a favore di Youzhny.

Bene anche Viktor Troicky (15), Davydenko (28),  Janko Tipasaravicv (29) e Bellucci (23), a cui si aggiunge la testa di serie numero 10 Mardy Fish, che passa anche lui il turno.

Annunci