Editori, distributori, rivenditori, librai. Qui non si salva nessuno. Sopratutto si evidenzia la chiara volontà di tenere schiacciata la piccola editoria. O no? Poi si ritrovano tutti a Torino al salone del libro a raccontarsi quanto è bello fare cultura. Perché come nascono i best seller è un mistero, ovviamente. Se una persona da sola riesce a fare questo significa che esiste un evidente problema di gestione, organizzazione e anche di valutazione dei testi. Potrei anche dargli una consulenza se lo ritenessero opportuno. Ora a questi di Internet Book Shop gli ho anche scritto. Potrebbero tenerne una ventina, o no? Poi a fine anno mi dicono: “guardi Brascugli non abbiamo venduto un cazzo se li ripigli, che noi il rischio di impresa non ce lo accolliamo. Non siamo mica imprenditori.” Oppure: “Brascugli ne abbiamo vendute 3 copie le mandiamo i suoi spiccioli, ci si compri la pizza.” Quanti ne sono andati persi nelle librerie rimarrà un mistero. “Che ce l’avete la mano di Rod?” “Che?”; “Chi lo pubblica?”; “Laurum”; “E che è?”

Pochi ma persi
Annunci