“Che le dicevo bisogna avere fiducia. F i d u c i a.”

“Bene, è andata bene. Devo dire che non ci speravo più nemmeno io.”

“Male! E’ stata sua l’idea.”

“C’è da dire che quello scrittore è dal 2007 che rompe i coglioni su internet.”

“Scrittore?  Dica la verità! Lei ha usato l’antimateria.”

“No, no, quello è Dan Brown. Ricorda?”

“Comunque sia. Lei ha copiato?”

“Direi che mi ha ispirato.”

“A volte penso addirittura di aver capito quella storia della moltiplicazione per zero, che poi è per uno.”

“E’ semplice, come le dicevo, se lei ha già tre bistecche e le moltiplica per zero non spariscono. Il fatto di averle significa già moltiplicarle per uno. Non può moltiplicarle per zero, perché ci sono.”

“No guardi così mi confonde ancora. Qualsiasi quantità moltiplicata per zero dà zero.”

“Sì, ma se esistono…Come dice lei sembra di avere Houdini. Il peso lo metto sul punto zero, proprio sull’asse di rotazione. Mettercelo già significa moltiplicarlo per uno, perché c’è.”

“Guardi a volte capisco. Altre volte invece…cribbio! Se il punto dall’asse di rotazione è zero, non dovrebbe servire a niente. Mi perdo.”

“Insomma rinuncio al quadrato della distanza. Non abbocco alle Sirene.”

“Sirene? Che Sirene?”

“Le Sirene di Ulisse”

“Ah qui fa bene, le do ragione ingegnere. Quelle sotto sono pesci. Hanno solo le tette.”

“Appunto.”

“Ora c’è Murray. Quest’anno facciamo doppietta.”

“Speriamo.”

“Preghiamo.”

Annunci