Ferrer il primo da sinistra

Lo scozzese se la cava vincendo 6-2, 6-2 con David Ferrer e arriva alle semifinali. Dopo la sconfitta contro Roger Federer che Andy ha spesso il difetto di affrontare cercando ritmo di gioco e non pressione era costretto a vincere. No che sia cosa facile aggredire lo svizzero sul rovescio, perché con il diritto riprende sempre campo alla prima occasiona che ha di colpire, ma è altrettanto fuori dubbio, credo, che su una palla anche leggermente più morbida Roger inizia comandare il gioco e muove gli avversari come vuole. Nadal lo ha spiegato a tutti come si vince con lo svizzero e la tattica vincente non è certo quella di imbrigliarsi da soli in uno scambio a ritmi di eccessiva sicurezza e in controllo. Un errore simile lo scozzese lo commise nelle finale dello scorso anno allo Australian Open, partita che scivolò via in modo incolore. Ferrer invece esce dal master senza aver vinto nemmeno un set e a ben guardare era il più piccolino del gruppo.

Annunci