E’ troppo facile rubare nella dispensa della nonna, e poi se ne accorgono tutti. La marmellata rimane ovunque se non si è scaltri a pulirsi. Non è sufficiente partire all’attacco come difesa. Mou dovrebbe imparare da Maxime Debugì, lui sì che la sa lunga, ma lo sport è il tennis dove anche la furbizia si deve appoggiare a una cultura un po’ più profonda.

In televisione si rendono conto dell’accaduto. Su twitter i giornalisti del Madrid cominciano a commentare tra lo scandalizzato e il divertito, ma Mourinho ha pronto un altro asso. Intervistato dalla tv spagnola, non aspetta nemmeno la domanda: parte forte e dopo 30 secondi è già lì che si lamenta dell’arbitro: “Non mi è piaciuto. Era una partita tranquillissima, non capisco come abbia potuto mostrarci così tanti cartellini. Gli ultimi due poi, per delle fesserie… Non mi sono piaciuti”. Anche Casillas va in tv e nega, con evidenti difficoltà, di aver ricevuto istruzioni. Più tardi Ramos in zona mista fa lo stesso.

Mourinho e i rossi a comando, Stampa spagnola all’attacco – Risultati e notizie PremierLeague, Liga, Bundesliga – La Gazzetta dello Sport

Annunci