Almeno dal 2008, quando vinse il suo primo e unico slam, è costante nel perdere nelle occasioni importanti e con i migliori. E’ come quei bulletti che fanno i grossi con i ragazzini più piccoli. Poi sì, una lente gli dava fastidio, un bruscolino nell’occhio, un gomito che fa contatto con il piede, tutto quello che si vuole.

Annunci