Leggermente più sul mogano Paul e Roger, leggermente di più

In un’ora e venticinque minuti di gioco lo scozzese si libera dello svizzero per 6-3 6-2. Roger le ha provate tutte ma difronte aveva un avversario  che rimandava tutto dall’altra parte e sempre pronto ad accelerare quando la circostanza lo permetteva. Andy incrementa il numero delle vittorie negli scontri diretti con lo svizzero, ora 8 a 4 a favore dello scozzese. Gli scambi prolungati sono stati veramente numerosi e Murray ha esibito un paio di prodezze: un ace su palla break e un passante in corsa incrociato su una volèe a uscire non propriamente facilissima. Si chiude così il Master 1000 di Shanghai: Paul Annacone può anche fare miracoli ma non vende tinte per i capelli.

Annunci