Nessuno tocchi la libertà d'insegnamento

Dopo le polemiche sembra che il professor Moffa non possa essere esautorato dall’incarico in quanto c’è di mezzo la libertà di insegnamento. Da domani alla facoltà di scienza naturali potremmo trovarci difronte accaniti sostenitori di Lamark che non presentano la sua teoria come sorpassata ma lasciano intendere che l’eredità dei caratteri acquisiti sia scientificamente sostenibile. Un conto è la libertà di insegnamento e un altro è la libertà di sbagliare, le quale implica necessariamente una valutazione negativa. Ai miei tempi se si sbagliava ti mettevano 2 (al liceo), non potevamo avvalerci della libertà di insegnamento. Il prossimo dirà che Galileo si sbagliava. La deriva di questa logica mi sembra pericolosa.

Annunci