Buzz Aldrin come Demi Moore

Attivissimo si è imbattuto in un libro del 1969 edito dalla Mondadori dove almeno un paio di foto sono state ritoccate in modo anche evidente. Il fatto che all’epoca fosse diffusa (come anche oggi del resto) la pratica di modificare le fotografie da pubblicare non depone a favore della deontologia professionale, anche nel caso di qualità scadente come quelle distribuite subito dopo l’allunaggio. Un libro che per l’epoca avrebbe dovuto rappresentare anche una testimonianza storica finisce per ispirare le più semplicistiche ipotesi di complotto o almeno ad alimentarle, fino ad oggi. Il testo sarebbe forse stato meglio con le foto “originali” a testimonianza di una realtà da inserire in un archivio, magari specificando che si trattava delle foto originali distribuite dalla Nasa. Insomma quelle erano, e modificarle non credo che attribuisse nessuna esclusiva. Che la funzione del libro non sia mai esistita? Immagino le discussioni all’interno dei comitati editoriali. “Guardi, Aldrin con meno cellulite è tutta un’altra cosa, per non parlare del Modulo Lem.”
Luna, foto ritoccate d’epoca, aggiornato libro anticomplotto

Sbarco sulla Luna, le foto ritoccate ci sono. Pubblicate da Mondadori. Per Giove!

Complotti lunari: Era facile sospettare il complotto all’epoca: i libri pubblicavano foto lunari ritoccate

Le alterazioni apportate all’immagine, con veri e propri dettagli inventati ed altri completamente eliminati, diventano molto evidenti se si confronta l’illustrazione del libro con una scansione diretta dell’originale, che è la foto AS11-40-5945.

Annunci