Una passata del rasoio, e rimane l'ipotesi più semplice

E’ sufficiente per fare piazza pulita di tutta una serie di ipotesi da ritenere superflue e che in ultima istanza possono essere ricomprese come effetti e non come cause principali, o quantomeno come cause secondarie da escludere dalla prima assunzione principale. D’altronde “a parità di fattori è preferibile la spiegazione più semplice”, anche se a volte può apparire sin troppo semplicistica è proprio nella capacità esplicativa che si evidenzia la grandezza di una teoria. Affermare poco per spiegare molto. Non vi è infatti motivo alcuno per complicare ciò che è semplice e a questo ordine metodologico non si sottrae nemmeno il tennis. Una sola passata del rasoio di Occam e tutte le spiegazioni complesse che fanno riferimento a una pluralità di fattori, compresi quelli psicologici, vengono spazzate via, dal caos esplicativo si trova l’ordine ed è un ordine lineare e bello all’interno di un’apparente groviglio. Una sola passata del rasoio di Occam accomuna Rod Laver a Don Budge. La stessa passata che spazza via l’ipotesi di Dio esclude tutta una pluralità di cause alla base delle vittorie o delle sconfitte di un tennista. Sono ipotesi che alla luce della spiegazione più semplice appaiono, scusate la ripetizione, semplicemente (anche in questo caso) superflue. Una sola passata e rimane solo la mano. Per chi poi vuole cimentarsi ad approfondire il pensiero del francescano Guglielmo di Occam non rimane che partire dal presupposto che, per spiegare i fenomeni naturali (anche tennistici), quando si hanno davanti più ipotesi per spiegare uno o più fatti, quando si hanno cioè più teorie in accordo con i fatti, è preferibile scegliere quella con minori “postulati” di partenza. Un passata del rasoio di Occam e rimane solo la mano, se poi si dovesse inciampare in una falsificazione della teoria mi auguro che rimanga apprezzabile l’aspetto divulgativo, a scanso sia di equivoci che di conigli, cinesi, ed ere geologiche, come il precambriano.

Se non è necessario la pluralità non va considerata. G. di Occam

Annunci