Nadal Ancoraggio Se volete riuscire nella vita dovreste riprogrammarvi linguisticamente dalla mente al corpo. Auto convincervi di poter riuscire senza curavi troppo delle risposte negative della realtà. Cullate l’illusione e vedrete che questa vi darà risultati concreti. Questo è lo spirito con cui i moderni venditori di fumo illusionistico cercano di convincere che niente è precluso a nessuno al di là dei limiti di ciascuno. “Ancoraggio” è la parola chiave che può far diventare Gasquet un Nadal, un mediocre manager in un incontenibile macchina di creatività, in grado di sfornare idee originali ogni giorno. Il mondo è percezione, e la percezione passa attraverso il linguaggio, quindi se si cambia il linguaggio si può cambiare la percezione del mondo, fin qui non fa una grinza, ma verrebbe da sottolineare che la percezione del mondo può essere anche distorta e non rispondere alla realtà, come nel caso dei miraggi o delle illusioni appunto.

Ma loro sono coriacei: la nostra mente può tutto e può portarci ovunque, anche a credere nell’impossibile. Ho usato il verbo credere non a caso, considerato che non è tipico della scienza credere in qualcosa. Al contrario il metodo scientifico valuta, verifica, mette in dubbio, cerca prove e non si nutre delle illusioni che, invece, cerca di sostituire con la verità. Forse è per questo motivo che la Programmazione Neuro Linguistica gode solo dello stato di pseudo scienza e non ci sono prove scientifiche a sostegno di una sua razionalità di fondo. Ma coltivare illusione è spesso remunerativo perché chi non accetta la realtà (spesso la maggioranza) proprio da questa realtà vuole scappare, a ogni costo. Il prezzo da pagare è spesso, in futuro, una delusione ancora maggiore che rende il desiderio di evasione ancora più stringente. In tal caso dovrebbe rendersi necessario un nuovo corso di PNL per coltivare un miraggio ancora più alto e lontano. Il circolo vizioso continua in una alternanza “leopardiana” di illusioni da cullare sempre maggiori. Personalmente preferisco un’amara realtà come punto di partenza per poter crescere responsabilmente e consapevolmente.Humphrey Bogart

Come potrebbero sussistere delle prove, d’altronde? Come si può pretendere che seguendo un modello comportamentale si diventi come la persona che si comporta in quel modo e avere lo stesso successo? Come possiamo condizionarci linguisticamente al fine di diventare dei conquistatori e sex symbol come Humprhey Bogart indossando il suo impermeabile, fumando come lui, o muovendo gli occhi e le mani come lui, o parlando come lui?

La tesi alla base della PNL sembra essere proprio questa, scrivo sembra perché spesso nelle frasi che sfiorano la metafisica è difficile reperire qualcosa di concreto. Fumosi e inafferrabili concetti. Modellizzare, ancorare, richiamare energie, seguire schemi e riprogrammare, riprogrammarsi, magari anche l’elica di DNA (questa probabilmente sarebbe l’unica riprogrammazione a dare dei risultati).

Coma fa Nadal a vincere? Come fa Nadal a essere Nadal? Si muove come Nadal, parla come Nadal e soprattutto gioca a tennis come lo spagnolo. Poi sistema le bottiglie degli integratori in modo precisissimo sempre nella stessa posizione, poi si toglie sempre le mutande dalle chiappe. Facciamolo anche noi, presto, insegnamolo ai nostri figli, Riprogrammiamoli neuro linguisticamente, serviranno come Nadal e loro diritto deflagrerà (il termine è di Clerici) in terra proprio come quello dello spagnolo.

Motiviamoli, riprogrammiamoli,cazzo, guadagneranno anche qualche centimetro in altezza. E’ scienza.

Poi svegliamoli dal sogno, in cui hanno cullato la vittoria, come Napoletone a Waterloo che vinse solo nella realtà virtuale delle riprogrammazione neuro linguistica. La realtà, quella vera, è un’altra faccenda.

Annunci