condoms-preservativi

Se diamo retta agli illuminati della sinistra, che in questi giorni stanno discutendo sull’installazione di alcune macchine di distribuzione di preservativi in un liceo di Roma, dovrebbero essere aperte le parafarmacie nelle scuole. Il principio infatti è quello di limitare il diffondersi di malattie sessuali, ma si dimenticano l’infezione da batteri aerobici e anaerobici, gram positivi e gram negativi, virus influenzali e di altra natura, altre malattie infettive di vario genere. Epatiti di varie lettere oltre che eventuali leggere costipazioni influenzali. Gli spazzolini che prevengono la carie, i dentifrici al fluoro, antibiotici di copertura e vaccini fai da te, antiasmatici e pastiglie Zigulì.  Al fine di limitare il diramarsi della malattie da cui l’uomo può essere affetto, invece di educare, si fa prima ad aprire le parafarmacie nelle scuole, nei supermercati ci sono già, almeno i preservativi. Questi comunisti…

Cosa avrebbe dovuto dire la Polevrini nell’intervista non è ben chiaro secondo gli illuminati. Poi si lamentano che perdono le elezioni…

Annunci