Nemmeno troppo imprevedibile, un decreto scritto in fretta e furia e non risulta nemmeno troppo chiaro perché non si evince come avrebbero dovuto esserci in tribunale. Con tutta la documentazione o era sufficiente che qualcuno passasse di lì, si trovasse nei paraggi o fosse in quei luoghi per testimoniare in un processo, in un’altra ala. Risulta oltremodo difficile che il presidente del partito in persona fosse nei pressi di qualunque tribunale d’Italia considerato che continua ad avanzare legittimi impedimenti alla sua presenza in aula. Quindi uno sicuramente non c’era. Gli altri? Qualcuno li ha visti? Chi testimonia? No, era meglio se prevedevano l’autocertificazione delle propria presenza espressamente nel decreto legge. Sarebbe stato tutto molto più chiaro. Gli deve essere sfuggito. Dopo l’ennesimo rifiuto delle liste non rimane che la tanto sospirata piazza, ma per sapere quanti sono è bene che prevedano l’autocertificazione anche in questo caso. Altrimenti per la prefettura saranno poche migliaia per il partito milioni, per l’opposizione quattro gatti. Quante casalinghe di Voghera? Quante padelle? Quanti panini? Questi sì che saranno Milioni.

Annunci