vancouver, pioggia, pappa
Le prove della libera annullate

Inizia ufficialmente l’Olimpiade invernale 2010 che si svolge a Vancouver. Il giorno che ha preceduto la cerimonia di apertura non è stato dei migliori con l’incidente allo slittinista gerogiano, ma lo spettacolo è già andato avanti. Segni catartici di liberazione ammesso che ci sia bisogno di sentirsi liberi da qualcosa. Lo show non deve andare avanti è già avanti, oltre, in un’altra categoria della mente.

Stasera la discesa libera di sci alpino, acqua e neve permettendo, infatti sembra che nel paese dei ghiacci la temperatura fatichi a scendere e nei giorni scorsi ha piovigginato, con relative prove di discesa annullate. Oltre alla pioggia ci si è messa anche la nebbia (nuvole basse) e non c’è niente che mangia la neve come la nebbia, l’assottiglia, la bagna, in modo lento ma inesorabile. Se le temperature non si abbasseranno gli atleti troveranno la neve molle,una pappa, se scenderanno sotto lo zero ci sarà neve dura e belle lastre di ghiaccio.  Farebbe comodo il gelo che abbiamo nel mediterraneo, la neve di Roma, fresca, soffice. Il blizzard sembra essersi preso una meritata vacanza, se ne resta a latitudini superiori.

Annunci