È ormai dal 2007 che Fabio Volo scrive libri sul tempo: quello che manca, quello che vorrebbe e forse anche quello che non riesce a gestire bene. Nel 2007 infatti scriveva che aveva bisogno di un giorno in più e si vede che un giorno non è stato sufficiente infatti oggi nel 2009 lui e i suoi amici in Mondadori ritengono più astrattamente che sia necessario semplicemente del tempo. Non un giorno, nemmeno una settimana o un anno, ma del tempo, un po’ di tempo in più. Si vede che si sentono presi dall’ansia e non riescono a fare durante la giornata tutto quello che vorrebbero. Situazione comprensibile ma per superarla sarebbe sufficiente un corso di “time mangement”. Gestione del tempo, ottimizzazione delle ore, delle settimane, dei giorni, e perfino dell’intera vita. Negli Stati Uniti fioriscono corsi che permettono di gestire il tempo della propria vita al meglio ed evitare di farne perdere ad altri. Un successo incredibile. Consiglio che darei sia a Fabio volo che alla Mondadori, i quali pubblicando libri sul tempo che manca, i giorni in meno, ne fanno perdere a chi legge. Qualora fossero interessati lascio un link di riferimento.

In fondo è solo questione di buone abitudini.

Annunci