[picapp align=”none” wrap=”false” link=”term=andre+agassi&iid=7012586″ src=”e/9/f/d/Andre_Agassis_First_aa2a.jpg?adImageId=7634297&imageId=7012586″ width=”500″ height=”385″ /]

Il Padre violento, l’odio per il tennis, i traumi infantili, il parrucchino e la droga, se sapessero (padre e figlio) la fortuna che hanno avuto forse cambierebbero idea. L’autobiografia di Andre Agassi alla luce di piccolissime differenze, pesi specifici, e origini iraniane come quelle di Monsour Baharami.

Tutti coloro che non hanno tale fortuna rischiano infatti di non compensare i danni con i benefici di una luminosa carriera. Gli è andata di lusso.

Resta da chiedersi come un uomo così traumatizzato dal tennis abbia potuto tranquillamente continuare a giocare a tennis fino a 36 anni, quand’era già multimiliardario (quindi senza più alcuna necessità di sopravvivenza) nonché sposato …ad una tennista, traumatizzata anche lei da suo padre (davvero non uno stinco di santo). Al punto che da poco Andre ha cominciato anche a giocare i tornei senior… Ubaldo Scanagatta.

Annunci